RAMP – Rampe

Rampa oleodinamica con becco a raggio/telescopico

RAMP – Rampe

Moreschi progetta e realizza impianti per il carico e lo scarico delle merci che si adattano perfettamente alle diverse esigenze di ogni cliente, dotati di un’interfaccia completa ed innovativa tra il magazzino e qualsiasi mezzo di trasporto.
È fondamentale avere una rampa di carico resistente: muletti e transpallets, carichi di materiale, vi transitano sopra continuamente, sollecitando la struttura.
Un punto di carico efficiente permette di compiere tutte le operazioni di carico e scarico delle merci nel più breve tempo possibile ed in totale sicurezza.

INFORMAZIONI TECNICHE SUL PRODOTTO

La rampa di carico è costituita da una struttura in monoblocco autoportante con pareti laterali (parapiedi), pianale superiore e becco di raccordo al mezzo per garantire le operazioni di carico/scarico delle merci in condizioni di massima sicurezza.
Il movimento della rampa avviene tramite una centralina oleodinamica del tipo a motore esterno posizionata frontalmente sotto il pianale. Il gruppo valvole consente, anche in caso di avaria elettrica, di ultimare in sicurezza le operazioni di carico e di riportare la rampa in posizione di riposo.
La rampa viene dotata di un quadro elettrico a ciclo automatico di funzionamento con pulsante di emergenza che interrompe, in caso di pericolo, il movimento della rampa.
Il quadro elettrico deve essere, per normativa, posizionato in prossimità della rampa in modo tale che l’operatore sia in grado di osservarne tutti i movimenti.
I cavi di collegamento elettrovalvola e motore sono di tipo antifiamma con lunghezza standard di 6m. (dal bordo della fossa) e cablati in un unico cavo per consentire un rapido collegamento al quadro elettrico.
Ogni rampa è azionata da un quadro di comando e da una centralina indipendente. In caso di attivazione dell’interruttore principale o di interruzione dell’alimentazione, tutti i movimenti cessano. L’alimentazione può essere ristabilita solo con comando manuale, il quale garantisce che non si verifichino movimenti incontrollati della rampa.
Stop di emergenza idraulico montato direttamente nel cilindro di sollevamento che, in caso di allontanamento improvviso dell’automezzo, interviene controllando la velocità di discesa della rampa a meno di 0,05 m/s.
La pendenza di lavoro delle rampe di carico, secondo la normativa di riferimento, non deve superare il valore ± 12,5%.
L’inclinazione massima negativa è limitata meccanicamente.
L’inclinazione massima positiva, nella versione becco a raggio, è segnalata mediante banda di colore rosso e nella versione becco telescopico è limitata meccanicamente.
Portata standard nominale di 6000 Kg. di cui 5400 (90%) concentrati su un solo asse (carrello a 4 ruote Ø minimo ruote = 250 mm). Per portata si intende il peso del carico mobile più elevato (compreso merci, persone e mezzi di trasporto merci).
Nella condizione di riposo, con becco appoggiato negli appositi arresti, la rampa forma un unico blocco con il pavimento ed è transitabile in tutte le direzioni.
Le cerniere posteriori del pianale sono costituite da una serie di settori e da perni opportunamente dimensionati.
La cerniera è suddivisa in settori per permettere di sfilare all’occorrenza il perno centrale.
Il becco di raccordo è azionato da un cilindro a semplice effetto e fornito piegato per appoggiarsi perfettamente al cassone del camion. In caso di necessità di caricare camion di diverse larghezze, è possibile utilizzare un becco composto da tre elementi: un elemento centrale e due elementi laterali che permettono una ottima versatilità della larghezza della rampa.

Il becco di raccordo può essere del tipo:
-“a raggio” con movimento rotante; lunghezza standard 400mm.; piegato e realizzato in un unico settore. Il becco a raggio ruota su cerniere autopulenti che non permettono a materiali vari e sporco di interferire nel movimento dello stesso.
-“telescopico” con movimento estensibile; lunghezze standard 500mm. e 1000mm.; piegato e realizzato in un unico settore. Le rampe con larghezza 2200mm. sono sempre fornite con becco in tre settori.

Per attenuare eventuali urti tra il camion e la banchina, la struttura della rampa viene consegnata con dei tamponi in gomma dura aventi, grazie a una conformazione speciale, la capacità di comprimersi ed attutire l’impatto.

Telaio di bordo fossa opportunamente dimensionato e completato da zanche saldate per permetterne l’installazione a murare (operazione a carico del cliente). I componenti laterali (parapiedi) visibili delle rampe, sia in posizione abbassata o alzata, sono marcati in giallo e nero per segnalare il pericolo. I rischi di schiacciamento e cesoiamento tra il bordo fossa ed il telaio della rampa vengono evitati utilizzando pannelli di protezione di tipo telescopico. I rischi di schiacciamento e taglio tra la spondina ripiegata ed il telaio della rampa vengono prevenuti lasciando una distanza di sicurezza verticale di almeno 25mm. tra il bordo del labbro ed i componenti del telaio in posizione di riposo.
I rischi di schiacciamento e cesoiamento tra la rampa e le superfici di carico dei veicoli si considerano ovviati con il posizionamento del pannello di comando in maniera tale che l’operatore possa osservare facilmente tutti i movimenti della rampa.

La rampa è dotata di puntello meccanico che, una volta posizionato, sostiene la rampa priva di carico in posizione di manutenzione. Il puntello è parte integrante della rampa e non può essere disinserito involontariamente.
La rampa potrà essere collegata a un fine corsa per impedirne l’azionamento prima della completa apertura del portone installato sulla baia di carico.
Tutte le rampe sono costruite nel pieno rispetto della Norma Europea En 1398.

DOWNLOAD SCHEDA TECNICA

SPECIFICHE

Moreschi progetta e realizza rampe sicure e robuste, con materiali di alta qualità e soluzioni tecniche innovative.

Personalizzabili a scelta tra le dimensioni standard.

Colori standard disponibili: blu simile RAL 5010, grigio simile RAL 7005.

Adatto per l’uso esterno.

Vuoi avere maggiori informazioni su questo prodotto?
SCOPRI LE ALTRE SOLUZIONI

Vedi tutte le soluzioni proposte da Moreschi.